Libro

978-88-541-4792-8

PREMIO BANCARELLA 2013

Se è un caso editoriale ci sarà un perché

Il romanzo che tutti ameranno

Divertente e romantico come Notting Hill

Scelto dai lettori grazie al passaparola

«Io e te siamo un errore», gli ripeto ancora, ma lui non si scompone. 
«E allora facciamo questo errore, al resto penseremo dopo», mi dice.

E se quell'odio nascondesse amore?
E se Lei provasse qualcosa per quell’arrogante e detestabile collega?
E se dietro quel fare presuntuoso di Lui ci fosse altro?

Jennifer e Ian si conoscono da sette anni e gli ultimi cinque li hanno passati a farsi la guerra. A capo di due team nella stessa banca d’affari londinese, tra di loro è da sempre scontro aperto e dichiarato. Si detestano, non si sopportano, e non fanno altro che mettersi i bastoni fra le ruote. Finché un giorno, per caso, sono costretti a lavorare a uno stesso progetto: gestire i capitali di un nobile e facoltoso cliente.
E così si ritrovano a dover passare molto del loro tempo insieme, anche oltre l’orario d’ufficio. Ma Ian è lo scapolo più affascinante, ricco e ambito di Londra e le sue “frequentazioni” non passano mai inosservate: basta un’innocente serata trascorsa in un ristorante, per farli finire sulla pagina gossip di un noto quotidiano inglese. Lei è furiosa: come possono averla associata a un borioso, classista e pallone gonfiato come Ian? Lui è divertito, ma soprattutto sorpreso: le foto con la collega hanno scoraggiato tutte le sue assillanti corteggiatrici. E allora si lancia in una proposta indecente: le darà carta bianca con il facoltoso cliente se lei accetterà di fingersi la sua fidanzata. Sfida accettata e inizio del gioco! Ben presto però, quello che per Jennifer sembrava uno scherzo, si rivela più complicato del previsto e un bacio, che dovrebbe far parte della messa in scena, scatena brividi e reazioni del tutto inattesi…

«Il primo vero caso italiano di self-publishing fortunato.»
Mario Baudino, La Stampa

«Un romanzo rosa pieno di ironia ambientato nella Londra degli affari.»
la Repubblica

«Un romanzo che è, a tutti gli effetti, un detentore di primati. (…) Primo esempio di chicklit ispirato a consolidati successi della tradizione rosa classica; primo a offrire anche suggestioni al mondo contemporaneo. Capace insomma di restituire e di donare ai lettori moderni le tensioni e i palpiti di un remoto odi et amo.»
Mia Peluso, Tuttolibri La Stampa

«Il romanzo si muove senza incertezze né sussulti lungo i binari prevedibili della favola.»
Severino Colombo, Corriere della Sera

«Il romanzo di Anna Premoli (best seller in ebook) conferma una certezza: mai sottovalutare l’odio professionale.»
Corriere della Sera

«Di certo è già un caso. Il genere è luxury romance, tra finanza e castelli di famiglia.»
Panorama

«La storia di repulsione e amore tra Jennifer e Ian (…) scatena buonumore, sentimento, ottimismo. Funziona insomma.»
Leonardo Jattarelli, Il Messaggero

«Primo caso di self-publishing digitale che elegge l'autrice a nuova voce della narrativa italiana.»
Panorama.it

«Un romanzo scanzonato su amori (im)possibili e sfide sul lavoro.»
Tu Style

Guarda l'autrice ospite di Uno Mattina - 11 febbraio - dal minuto 6'00''