Edgar Wallace


nacque nel 1875 a Greenwich (Londra). Cominciò a lavorare giovanissimo; a diciott’anni si arruolò nell’esercito ma nel 1899 riuscì a farsi congedare. Fu corrispondente di guerra per diversi giornali. Ottenne il suo primo successo come scrittore con I quattro giusti, nel 1905. Da allora scrisse, in ventisette anni, circa 150 opere narrative e teatrali di successo, nonché la sceneggiatura del celeberrimo King Kong. Definito “il re del giallo”, è morto nel 1932.

Quando Andrew Macleod, investigatore dilettante, parte in compagnia di una pila di libri e una canna da pesca che promette meraviglie, non può prevedere che la sua sospirata vacanza verrà interrotta da un abile scassinatore che preleva dalla cassaforte della Regent Diamond Syndicate alcuni pacchetti contenenti preziosissime gemme. Tutto si complica quando le indagini portano Andy a Beverley Green, una cittadina dove, a detta di qualcuno, si aggirano gli spiriti: fantasmi che ti sfiorano mentre cammini e che terrorizzano lo cittadina ... Per Andrew Macleod si prospetta una straordinaria e pericolosa avventura, nella migliore tradizione di Edgar Wallace.

King Kong è senza dubbio un classico della letteratura fantastica; la parabola del gigantesco gorilla, dall'intrico della giungla popolata di animali preistorici sull'Isola del Teschio alla cima dell'Empire State Building, ha affascinato milioni di lettori dagli anni Trenta fino ai giorni nostri, e ha ispirato innumerevoli riduzioni cinematografiche. La ragione di tanto successo è nella grande creazione di Wallace: il gigantesco Kong che in fondo suscita anche tenerezza, animato da impulsi primordiali eppure sconvolto da un assurdo "amore" per una donna, inspiegabile passione che lo porterà fatalmente alla morte. Come nel Frankenstein di Mary Shelley, anche qui un essere mostruoso distrugge e soccombe nel tentativo di realizzare i propri...

Edizione integrale

John Flack è un genio del delitto. Nove sono gli omicidi che pesano sulla sua coscienza. Eppure, a vederlo, mentre vecchio e curvo si trascina nel manicomio criminale di Broadmore, nessuno direbbe che si tratta di un individuo pericoloso. Flack ha anche velleità letterarie e ha scritto una vera e propria enciclopedia del delitto, che tiene nascosta in un luogo sicuro. Poi un giorno il guardiano adibito alla cella di Flack viene trovato con la gola tagliata; Flack è evaso. Per recuperare la sua preziosa enciclopedia e... per mettere in pratica quanto ha scritto.

Gli ippodromi sono l'ambiente ideale del capitano Garry Anson, i cavalli la sua grande passione. La sorte ha in serbo per lui due grandi delusioni: i cavalli non sempre vincono le corse, le donne a volte sono meno disinteressate di quanto potrebbe sembrare, Garry infatti diviene vittima di un ricatto che lo trascinerà alla completa rovina. Ma a volte il futuro riserva delle sorprese; sarà dunque un crescendo di colpi di scena a segnare l'epilogo di questo appassionante romanzo di Edgar Wallace.

John Millinborn sta morendo. È ricchissimo e vorrebbe lasciare una fortuna alla nipote di cui ha perso ogni traccia; per questo si affida al suo legale, James Kitson. Da questa scena prende il via un romanzo appassionante, ricchissimo di colpi di scena, dove le vicende private dei protagonisti si mescolano a un ricatto internazionale di proporzioni colossali. Si profila infatti la minaccia della ruggine verde, con cui dei criminali senza scrupoli potrebbero distruggere i campi di grano di tutto il mondo.

Billy Stabbat, titolare di un'agenzia di investigazioni, è un animo romantico, sensibile al fascino femminile. Niente di strano quindi che sia rimasto stregato dagli occhi della bella Mary, sospettata di furto ai danni della banca dello zio, al punto da autoaccusarsi di omicidio e finire nella prigione di Dartmoor. Dopo di che non resta che un piccolo problema... scoprire il vero assassino.

A poco tempo dalla morte di George T. Baggin, l'operatore di Borsa più disonesto che Londra abbia mai visto, nel mondo degli affari si verificano paurosi sommovimenti, come fosse all'opera qualche macchinazione internazionale per destabilizzare l'intero apparato finanziario inglese. Cosa sta succedendo nella City? Industrie, birrerie, lanifici... il valore delle azioni che godevano di maggiore stabilità crolla improvvisamente, con conseguenze difficili da valutare.
Uno dei più avvincenti gialli usciti dalla penna di Edgar Wallace.

Fing-Su, soprannominato "il serpente giallo", figlio di una francese e di un cinese, vuole procurarsi il denaro necessario per diventare imperatore della Cina attraverso una società segreta. Ma gli si oppone Clifford Lynne, che sfugge miracolosamente a vari attentati predisposti dal diabolico cinese. In una complicata sarabanda di colpi di scena che spaziano dalla Cina all'Inghilterra, la lotta tra i due uomini si fa sempre più serrata e mortale: entrambi sanno che il vincitore non avrà pietà del vinto, perché la posta in gioco è troppo alta.

La Signora della Scala è una vecchia casa abitata da Li Yoseph, un ricettatore e contrabbandiere noto alla polizia, ma abbastanza furbo da non essersi mai fatto incastrare. Il suo passatempo preferito è suonare il violino e osservare il traffico sul fiume. Un giorno, Li Yoseph viene assassinato con un colpo di pistola... e le note del violino continuano a perseguitare l'assassino, quasi che Li Yoseph fosse ritornato dall'aldilà per tormentare il suo uccisore. L'ispettore Bradley di Scotland Yard non esiterà a ricorrere a una serie di trucchi piuttosto eterodossi per far trionfare la legge.

Alla morte del ricco zio inglese, Elizabeth Gray arriva a Londra dall'Argentina per ereditarne la fortuna. Ma quando decide di sistemarsi nella tenuta di Longhall, nel Surrey, sorgono le prime difficoltà. Cosa succede nelle vicine stalle di Gillywood Farm? Ma ecco farsi avanti l'ispettore investigativo Luke, che indaga sul mondo delle corse ippiche e su una misteriosa società che vi sarebbe coinvolta, l'Agenzia del Nastro Verde, e mostra un interesse non solo professionale nei confronti di Elizabeth...

Un misterioso individuo, dal volto coperto da una maschera bianca, getta il panico nei locali più alla moda di Londra. Gli uomini di Scotland Yard indagano nei desolati bassifondi della città, ostacolati da un muro di omertà e mistero dove verità e leggenda si mescolano in oscuri presagi. Poi, un giorno, in un malfamato quartiere vicino al Tamigi, un uomo viene assassinato con un metodo incomprensibile: la polizia si trova fra le mani un caso difficilissimo, mentre le vite dei vari personaggi si intrecciano fino all'incredibile finale.

La giovane Penelope Pitt riceve un'interessante proposta di lavoro. E improvvisamente si ritrova imbarcata sullo yacht Polyantha in viaggio per una crociera di cui ignora tutto. Però a bordo della nave si respira un'atmosfera anormale e una serie di piccoli episodi mettono in allarme la ragazza. Ma come allontanarsi dallo yacht, senza soldi né mezzi? E poi scopre che la sua stessa vita è in pericolo.

Uno dei più famosi romanzi di Edgar Wallace; dopo aver affascinato le platee teatrali di Londra fu trasformato in uno dei primi film sonori della storia. Soapy Marks è un uomo di genio e di grande cultura, che ama troppo i soldi e la bella vita per attenersi alle regole. Questo suo amore per il denaro un giorno lo porta ad accettare di compiere un'audace rapina in cui la posta in gioco sono tre tonnellate d'oro. Il colpo riesce... ma sulle sue tracce vengono sguinzagliati due abili investigatori di Scotland Yard.

Anthony Newton, o più confidenzialmente Tony, è il Brigante, il fantasioso fuorilegge che con due fedeli amici dà battaglia ai profittatori e a quanti si sono illecitamente arricchiti. Passando da avventura ad avventura, il geniale terzetto si fa protagonista di una serie di mirabolanti imprese.

 

J.G. Reeder, meglio conosciuto come Mr. Reeder, ama definirsi "l'investigatore dalla mente criminale". Per fortuna si batte dalla parte della legge. Ed è proprio la sua "deformazione mentale" che gli permette di prevedere le mosse dei malfattori e di venire a capo dei casi più ostici. In questo volume presentiamo otto racconti che vedono trionfare il suo peculiare ingegno.

Antony Newton, Tony per gli amici, deve supplire con l'ingegno e l'astuzia alla mancanza di quattrini. Ma pur deciso a procurarsi quel che gli manca, ha un proprio codice morale che lo porta a fare guerra ai profittatori e a tutti coloro che si sono arricchiti illecitamente. Denaro, potere e amore sono gli ingredienti di questo romanzo, che fin dal suo primo apparire ha riscosso un grandissimo successo.

Un'aula di tribunale. Il giudice pronuncia una dura sentenza contro Alfred Cartwright, accusato di frodi e irregolarità a danno di persone il cui bene avrebbe dovuto avere a cuore sopra ogni altra cosa: vent'anni di penitenziario.
La sentenza fa scalpore, ma due giorni dopo il verdetto la stampa annuncia con grande clamore che il giudice è stato costretto a rassegnare le dimissioni. Qual è il mistero che avvolge la realtà dei fatti? Una storia affascinante e incalzante fino all'ultima pagina.

 

Nella tipografia Ponters si stampano documenti segreti che il governo deve diffondere in circoli riservati. Qui viene sorpreso fuori orario un giovane addetto: la scusa è credibile, ma non convince veramente Joe Sennett, il capotipografo. Soprattutto insospettisce il rapporto che il giovane ha con un tipo equivoco, proprietario di un foglio scandalistico di largo successo. Poi, una serie di eventi conducono tre uomini alla tomba, per via di un terribile segreto di Stato...

 

Vedova e ricca, Lydia Beale risveglia l'interesse e la cupidigia di personaggi senza scrupoli. In particolare, una donna, bella come un angelo, ma di una crudeltà spietata, tesse intorno a lei una trama di insidie destinata a portarla alla rovina... L'Inghilterra e la riviera francese fanno da sfondo a una storia ricca di colpi di scena e di soluzioni imprevedibili.

Mr. Reeder è forse il più straordinario degli investigatori creati da Wallace. È un ometto dall'apparenza innocua, che nessuno degnerebbe di un secondo sguardo. Ma chi lo conosce, e soprattutto i criminali di Londra che hanno avuto a che fare con lui, sanno che sottovalutarlo vuoi dire correre un grave rischio.
Questo volume contiene tre lunghi racconti, che testimoniano la sua perspicacia nel risolvere i casi più complicati.

Una diabolica organizzazione criminale si accinge a effettuare il ricatto del secolo, minacciando il governo inglese di scatenare una peste mortale se le sue condizioni non saranno accettate. La lotta contro il tempo si fa sempre più serrata, mentre il criminologo italiano Antonio Tillizzini, chiamato dal governo inglese a risolvere il caso, impegna ogni risorsa per sconfiggere l'organizzazione.

Si può scherzare col denaro? A quanto pare sì. Ce lo insegna questo originale romanzo del grande maestro del brivido, in cui interi patrimoni vengono distrutti in una sola mattina. Eppure il più grande degli scherzi, il più terribile scherzo in assoluto deve ancora venire... Solo la penna di Edgar Wallace poteva abbinare giallo e humour in un romanzo tanto intrigante da essere considerato un classico nel suo genere.

Un misterioso personaggio, che si fa chiamare "Jack il Giustiziere", lascia sul luogo delle sue imprese, come segno di riconoscimento, una carta da gioco, e precisamente un fante di fiori. Quando il Colonnello Boundary riceve una busta che contiene un fante di fiori, e la scritta "Jack il Giustiziere", chiede la protezione della polizia. Ma qual è il mistero della sua vita? E quale la fonte della sua ricchezza?

Ritorna Arthur Milton, soprannominato "II Mago" per la sua abilità nei travestimenti, in una serie di racconti che hanno per protagonisti Bliss, l'ispettore capo di Scotland Yard; Mander, il vice ispettore; Michael Guild, uno stravagante miliardario; Ellroyd, "specialista in casseforti"... In queste avventure rivive la Londra anni Trenta che Wallace ha rappresentato con il consueto vigore.

Jane "Quattro quadrati" è un'astuta criminale che sfrutta la sua intelligenza per compiere una serie di pericolose imprese. Tutti gli investigatori che le danno la caccia finiscono per fare la figura degli stupidi. Ma chi è veramente questa donna? Riuscirà mai qualcuno a catturarla? Un giallo divertente ed imprevedibile.

• L’enigma della candela ritorta
• La valle degli spiriti
• Il Cerchio Scarlatto
• L’enigma dello spillo
• Il mistero delle Tre Querce
• La porta dalle sette chiavi
• Lo smeraldo maledetto
• La porta del traditore
• L’orma gigante
• Il laccio rosso

Introduzione di Renato Olivieri
Edizioni integrali


L’intreccio del racconto, la trama avvincente, i colpi di scena che si susseguono, la suspense che avvince il lettore fino all’ultima pagina: sono questi gli ingredienti di un buon giallo, e ben pochi scrittori hanno saputo padroneggiarli con la stessa abilità e sapienza di Wallace. Questo volume raccoglie la produzione migliore del grande autore inglese: dieci casi appassionanti, dieci crimini intricati, dieci matasse da...

Quando su un giornale londinese appare il titolo "King Kerry comprerà Londra" lo scalpore è senza limiti. King Kerry è il miliardario avvezzo ad audaci operazioni finanziarie, ma stavolta sembra aver superato se stesso: acquistare un'intera città! Ma c'è un nemico che trama contro di lui: così l'operazione, già di per sé rischiosa, lo diventa ancora di più. Chi uscirà vincitore?

Marjorie Stedman lavora come segretaria nello studio di un avvocato. La sua è una vita normale, finché un giorno non entra in scena un uomo misterioso, chiamato Pretoria Smith. Chi è questo individuo? E quali sono i suoi rapporti con lo zio sudafricano di Marjorie? Tutto si complica ancora di più il giorno in cui, in una sala di un antico maniero inglese, Marjorie si trova di fronte a un allucinante spettacolo. A terra giace il cadavere di Sir James Tynewood, ucciso con un colpo di pistola, e accanto a lui c'è Pretoria Smith che si accusa dell'assassinio. E i misteri, invece di risolversi, sembrano infittire sempre più.

Per molti, Haynes, detto "il Gunner", non è che un fuorilegge: ma per alcuni è un gentiluomo dai metodi poco ortodossi. Per Scotland Yard è uno dei ladri più abili del mondo. "II Gunner" e Luke Maddison appartengono a mondi totalmente diversi, perché Luke è un rispettabile banchiere, fidanzato con un'affascinante ragazza, Margaret Leferre. Ma Luke ha fatto un favore a "il Gunner", e questi non la dimentica: così, quando il banchiere finisce nei guai, "il Gunner" interviene per farlo uscire dall'incubo...

Anthony Braid, abile e fortunato finanziere della City, è abituato a dominare nella Borsa come sui campi delle corse; impeccabile ma talvolta spietato, gode della fiducia degli amici e rappresenta un vero pericolo per i suoi avversari. È lui il responsabile della prematura fine di un aristocratico londinese improvvisatosi finanziere? Il compito di trovare una risposta a questa e ad altre domande spetta all'ispettore Elk, di Scotland Yard.

A bordo del transatlantico Wu-Song cercano ripetutamente di rubare la valigia diplomatica di un funzionario dell'ambasciata cinese. Eppure la valigia in questione contiene solo documenti che riguardano l'antica storia della Cina. Del mistero si interessa, su incarico di Scotland Yard, il professor Tillizinni, dell'Università di Firenze, il quale non immagina quanto possa essere complicata e pericolosa la sua indagine...

Mentre è in viaggio verso la Costa Azzurra, l'ispettore Larry Holt, di Scotland Yard, apprende che un ricco canadese di nome Gordon Stuart è stato assassinato sulla riva del Tamigi. La sospirata vacanza va così in fumo e Holt rientra a Londra per cercare di risolvere il caso, che si presenta subito intricato. E anche pericoloso, perché c'è qualcuno che vede Larry Holt come una minaccia da eliminare a tutti costi. Tutto si complica ancor di più quando una mano misteriosa arriva a rubare oggetti importantissimi per l'inchiesta nella stessa sede di Scotland Yard...

Le porte della prigione di Dartmoor si chiudono alle spalle di Johnny Gray che, finalmente libero, potrebbe vivere un'esistenza tranquilla grazie a una piccola rendita di cui dispone. Ma nel cervello l'uomo ha un'idea fissa che lo tormenta giorno e notte: vuole scoprire chi l'ha fatto finire in prigione. Negli occhi di Johnny Gray c 'è solo sete di vendetta. Così ha inizio un'allucinante caccia all'uomo, che vede come protagonista il famoso investigatore Reeder.

Una banda specializzata ha immesso sui mercati valutari europei venti milioni di dollari falsi. La notizia sconvolge il Ministero del Tesoro degli Stati Uniti che non sa come fronteggiare l'alluvione di cartamoneta. La situazione è gravissima, tutto il sistema economico appare in pericolo... Edgar Wallace fa ricorso a tutte le sue doti di narratore per intessere un giallo finanziario che è un autentico capolavoro.

Una delle opere più riuscite di Wallace: tenebrose dimore inglesi, misteriosi uomini d'affari, vorticosi giri di denaro, splendide ragazze in pericolo... insomma tutti gli elementi più cari agli appassionati del poliziesco classico.

 

Wilbur Smith, dell'FBI, è perplesso. Già due volte ha visto banconote contrassegnate con un sinistro simbolo: un Plutone d'oro. La prima volta quel simbolo è comparso in relazione alle indagini su una banda di gangster mascherati, la seconda volta nel corso di indagini relative a un omicidio. Ogni volta che appare quel simbolo, insomma, c'è sotto un reato. Così, quando le banconote con la misteriosa stampigliatura compaiono per una terza volta, Wilbur Smith non può fare a meno di avvertire un sottile brivido che gli segnala un pericolo imminente. Qualcosa sta per succedere. Qualcuno è in pericolo. Ma chi, quando, come?

Per una volta Edgar Wallace abbandona le brume londinesi per ambientare la sua trama oltreoceano, a Chicago. Scontri di bande criminali, sventagliate di piombo, macchine e belle donne. In questo cocktail esplosivo Wallace dà sfogo a tutta la sua immaginazione senza concedere al lettore un attimo per tirare il fiato.

I ladri di professione in genere non restituiscono la refurtiva. Eppure i furti che avvengono nelle vicinanze di Londra hanno proprio questa caratteristica: la refurtiva torna ai proprietari. Poi l'incendio di un antico maniero complica ulteriormente le cose. Ma per fortuna a risolvere il mistero ci sono Terrence Collet, l'ispettore capo di Scotland Yard, e il capitano Charles Rennett della polizia americana, che si potrebbero definire le due più brillanti menti dei due emisferi...

Chi è il misterioso signor Poltavo? Quali sono i suoi rapporti con l'altrettanto misterioso signor Brown, che ammette di usare un nome che in realtà non è quello vero? E a cosa sta mirando quando accetta l'offerta di curare la rubrica mondana di un quotidiano? Ma i misteri non finiscono qui. Come in tutti i migliori gialli, la trama si complica con la comparsa di una casa che custodisce misteri terribili...

Londra: un uomo viene trovato ucciso a Hyde Park; il suo cadavere è coperto di narcisi appassiti. Le prime indagini conducono alla sua segretaria, che l'uomo aveva perseguitato dopo essersi visto respinto. Successivamente, però, affiora un'antica storia... e compare una misteriosa fanciulla cinese, chiamata "Narciso"...

Appena assunta come segretaria nella dimora della contessa di Moron, la giovane Lois viene a trovarsi al centro di una serie di inquietanti episodi che riportano all'attualità un atroce delitto per il quale fu sua madre a pagare...

Chi è Gola Profonda? Un ricettatore su grande scala. Un ricettatore pericoloso, perché quando i ladri non portano il bottino a lui, parte una soffiata e i ladri vengono immancabilmente colti con le mani nel sacco. L'ispettore capo Barrabal di Scotland Yard è deciso a mettere le mani su questo criminale, ma l'impresa non è facile, perché chi sa tace. Molte sono le figure misteriose; ma l'ispettore Barrabal è deciso ad andare fino in fondo.

Inghilterra, anni Trenta. A Londra imperversa Lew Daney, uno svaligiatore di banche che nessuno è mai riuscito a catturare. Daney è anche un assassino, e per questo la polizia non lesina gli sforzi per catturarlo e mandarlo alla forca. Ma invano. Finché un giorno dalla Rhodesia arriva Timothy Jordan, capitano della polizia coloniale, che si getta anima e corpo nella difficile impresa di agguantare il criminale. Alla fine, dopo pirotecnici colpi di scena, ci riuscirà.

Con l'arrivo della cugina australiana Diana Ford, la vita di Gordon Selsbury diventa un incubo; una mancata gita a Ostenda in compagnia di Heloise van Oynne, moglie di un marito geloso, provoca una reazione a catena in cui ha buon gioco l'astuzia di Don, il Trasformista, il ladro dai mille volti capace di impersonare alla perfezione le sue vittime. Attorno a Gordon e alla sua vulcanica cugina australiana ruotano, in un carosello di continui colpi di scena, un investigatore privato pasticcione, un reduce dalla boscaglia australiana, un prete misterioso e, soprattutto, l'inafferrabile Don.

Saul Arthur Mann è l'uomo che sa tutto; al suo archivio ricorre perfino Scotland Yard quando si trova in difficoltà. Così quando John Minute, un misterioso individuo che ha fatto fortuna in Rhodesia, viene trovato ucciso e vicino a lui viene sorpreso il nipote, Mann si trova a dover risolvere l'intrigo. Da questo istante ha inizio un vorticoso susseguirsi di colpi di scena dove entrano in gioco patrimoni favolosi, ombre del passato, scheletri negli armadi di famiglia... Un vero labirinto, nella migliore tradizione di Edgar Wallace.

Il Giustiziere ha colpito dodici volte in sette anni Una media terrificante... e ogni volta un biglietto indirizzato alla polizia per permettere a quest'ultima di recuperare... una testa mozzata. Sì, perché il Giustiziere non si limita ad uccidere le sue vittime, ma le decapita anche. Ma chi è il misterioso Giustiziere? E come mai si accanisce contro persone che non sono inermi cittadini, ma individui ricercati dalla polizia? Qual è la molla che lo spinge? I funzionari di polizia sono furiosi contro quest'uomo che li tiene in scacco, ma non riescono a capire chi sia. E i colpi di scena continuano a succedersi senza tregua.

Poche parole rinvenute su un cartoncino, siglato da un disegno raffigurante un serpente piumato, costituiscono l'inizio di una serie di intrighi e drammatiche situazioni degne del Wallace migliore. Un cadavere identificabile soltanto per una vecchia cicatrice di coltello su un polso, personaggi dall'esistenza avventurosa e dal passato oscuro, una donna che tiene in mano un serpente piumato... sono solo alcuni degli ingredienti che rendono particolarmente avvincente questo romanzo.

Il Mago è un eccentrico personaggio che vive ai margini della legge. La polizia gli dà la caccia, specialmente quando rimette piede in Inghilterra, dove ha un dovere da compiere, un dovere la cui ragione si nasconde nel passato. Ma non è solo la polizia a volere la sua pelle...

Un miliardario, Rex Walton, scompare all'improvviso il giorno prima di sposarsi. Poi le cose si complicano, con l'entrata in scena di un amico investigatore e di un maggiordomo piuttosto enigmatico. Ma perché il miliardario è scomparso? Forse perché è ricattato? E qual è realmente la parte avuta dalla sua fidanzata nel precipitare degli eventi? Tante domande a cui Edgar Wallace darà la risposta in un pirotecnico succedersi di avvenimenti.

Quando questo romanzo fu pubblicato per la prima volta molti paragonarono Wallace a R.L. Stevenson, l'autore di un'altra famosa storia sulla duplice personalità, Lo strano caso del Dr. Jeckill e Mr. Hyde. L'uomo del mistero racconta la incredibile vicenda di Ambrose Sault, ex galeotto dotato di una facoltà soprannaturale: può trasferire lo sua anima da un corpo all'altro. Sault è un uomo enigmatico, che si trova ad affrontare intrighi più grandi di lui, da cui può districarsi solo facendo ricorso alla sua straordinaria dote.

Quando viene assassinato l'usuraio Hervey Lyne, una ridda di ipotesi si affacciano alla mente degli investigatori. Tra le tante piste, la principale è quella che fa capo a una misteriosa chiave coperta di vernice fosforescente... Quale porta è destinata ad aprire? Mentre altri delitti seguono il primo, gli investigatori puntano tutto sul tentativo di risolvere l'enigma della chiave. E proprio quando tutto sembra perduto, ecco emergere la possibilità di far luce sulla vicenda...

Emil Louba regna nel mondo equivoco e colorito dei locali notturni di Malta. Ma Louba ha un avversario implacabile, il capitano di polizia Hurley Brown, che ha deciso di distruggerlo, come Louba ha distrutto alcuni dei suoi migliori agenti. La lotta tra i due è serrata e senza esclusione di colpi, ma un giorno Louba viene assassinato e sarà compito di Hurley Brown scoprire come sono andate realmente le cose, nel corso di una complessa indagine fitta di colpi di scena e incredibili rivelazioni.

L'avidità è la molla che fa agire un criminale che non ha il coraggio di staccarsi da un misterioso documento su cui è scritta con inchiostro indelebile la prova della sua colpevolezza. Una prova che lo inchioda inesorabilmente e che l'uomo vorrebbe distruggere, senza però riuscire mai a trovare il coraggio di farlo. La tensione sale così di pagina in pagina. Vincerà l'avidità o la prudenza?

È all'ispettore Wade che viene affidato l'incarico di dare la caccia a una banda di gangsters che, armati di maschere antigas, rapinano banche e gioiellieri, riuscendo sempre a sfuggire alla polizia. Presto Wade si trova ad affrontare il dilemma dell'affascinante Lila Smith: costei è una vittima, e una vera alleata di Wade, o fa il doppio gioco? Nella misteriosa Londra dei bassifondi del porto si dipana così una storia di crimini, intrighi e amore tra le più affascinanti mai scritte da Wallace.

Christopher Angle, detto "Angel Esquire", è un poliziotto dalle mille risorse. Strappa sorrisi di commiserazione a vederlo... ma in realtà la spunta sempre, E del resto sarà necessaria una buona dose d'inventiva per risolvere il mistero che perseguita i personaggi di questo romanzo, una schiera di furfanti e imbroglioni che solo Wallace poteva rappresentare con tanta verosimiglianza e vivacità.

Clay Shelton, un abilissimo falsario, è riuscito a imbrogliare un'intera nazione. Ma un giorno è stato finalmente catturato e condannato a morte per l'assassinio di un poliziotto. La condanna è stata eseguita, il caso definitivamente chiuso. Ma le cose si complicano: il giudice, il pubblico ministero e il boia che si erano occupati di lui vengono uccisi per mano dei Mercanti di Morte, una terribile associazione segreta. Un altro nome sulla lista nera è quello di Arnold "Betcher" Long, l'investigatore che ha catturato il falsario. Ma Long non è certo un bersaglio facile...

Un certo Laker arriva dal Sudafrica con una misteriosa borsa. Laker non è nuovo a operazioni rischiose, ma finora tutto gli è andato liscio. Stavolta, però, Laker è più avido del solito, ed è anche pieno di risentimento contro l'uomo che secondo lui si arricchisce alle sue spalle. Esige un pagamento, e lo fa con la pistola in pugno. Ma ciò di cui non si rende conto è che la partita è ben più grossa di lui, e che gli interessi in gioco non consentono a nessuno di avere pietà...

Jane Leith non ama l'uomo che ha appena sposato. Anzi, non lo conosce neppure perfettamente. Qual è infatti il mistero dell'immensa ricchezza del marito? Possibile che sia, come sembrerebbe, un maniaco omicida? Jane tuttavia è una donna forte, che sa fare appello a tutte le sue energie per difendere il marito dal pericolo che incombe su di lui. Intanto, un abile falsario inonda l'Europa di moneta falsa... e la partita si fa serrata.

Cos'è la Confraternita dei Ranocchi? Una misteriosa setta religiosa? Una banda criminale? Che rapporti ha con la Confraternita il proprietario della Bliss General Hardware Corporation, che viene aggredito e ridotto quasi in fin di vita in nome della misteriosa associazione? E perchè successivamente si verificano altre aggressioni analoghe? La risposta a tanti interrogativi dovrà darla l'ispettore Elk di Scotland Yard, dopo una serie di colpi di scena che fanno di questo romanzo una delle opere più riuscite di Edgar Wallace.

Una banda di ricattatori semina il terrore nella buona società inglese, inviando minacciose lettere contrassegnate da un cerchio scarlatto. Tutte le forze di polizia entrano in allarme, e perfino un investigatore privato, Derrick Yale, cerca di arrivare alla verità, facendo uso di strani poteri «psicometrici».
È uno dei romanzi più famosi di Edgar Wallace, ed è considerato uno dei meglio congegnati.

Chi può essere il misterioso assassino dal laccio rosso? E quale il suo scopo? L'unica cosa che pare certa è che tra le mura di Marks Priory si nasconde un atroce segreto. Le indagini si presentano molto difficili, e il sergente Ferraby di Scotland Yard, appena giunto sul luogo dei delitti, rischia d'essere strangolato. E poi, quando la verità sembra raggiunta, il maggiore sospettato viene trovato ucciso, e tutta l'indagine deve ricominciare da zero. È questo uno dei più famosi romanzi di Wallace, e non a caso: osservando tutte le regole classiche del giallo, l'autore costruisce un intreccio affascinante e mozzafiato.

Nella medievale Torre di Londra un tempo venivano rinchiusi i traditori; oggi la Torre, divenuta un richiamo turistico, ospita vari musei, tra cui quello dei Gioielli della Corona. Ma qualcuno progetta di rubarli. sfidando gli ufficiali della Guardia che li devono proteggere. In questo romanzo, che è senz'altro uno dei più affascinanti di Wallace, amore e avidità si mescolano in un complicato intreccio che sembra fatto apposta per sviare anche il lettore più attento. C'è una bella ragazza innamorata di un ufficiale della Guardia, un colonnello con una moglie che ritiene d'essere la vera comandante della Torre, un ricco principe orientale...

La lussuosa casa di Jesse Trasmere custodisce una segretissima camera blindata in cui il proprietario si rinchiude per fare qualcosa di misterioso, che nemmeno il suo domestico deve scoprire. Ma un giorno Trasmere viene ucciso. Nella camera vengono trovati una scatola laccata cinese e un piccolo spillo ricurvo. Quello spillo sarà la chiave al segreto di uno dei più strani delitti mai commessi. È Tab Holland, un intraprendente giornalista, ad andare a caccia della verità, in questo romanzo ambientato a Londra, ma ricco di esotica atmosfera cinese.

Oscar Trevors è un uomo misterioso e molto ricco. A un certo punto della vita ha chiesto ai suoi banchieri di spedirgli i proventi del suo capitale in due banche europee, una in Svizzera e una a Montecarlo: da allora le cose sono andate avanti, come da lui previsto, per anni. A un certo punto però gli amministratori del fondo cominciano a chiedersi se Trevors sia ancora vivo. La nipote di Oscar, Gwendda Guildford, cerca di rintracciare lo zio, e allora improvvisamente le cose si complicano: la ragazza apprende che lo zio si spaccia per l'erede del re di Boginda, un piccolo stato africano... e ciò che ancor più inquieta la ragazza è un misterioso e allarmante messaggio cifrato...

Quando la giustizia manca alla sua funzione, entrano in scena i quattro Giusti. In questi racconti li troviamo alle prese con vari criminali, che in passato si erano beffati della legge e dei suoi tutori. Ma quando si muovono i quattro Giusti c 'è davvero poco da scherzare...

Quando una ragazza in cerca d'impiego legge sul giornale un'offerta di lavoro che sembra tagliata su misura per lei, è ovvio che cerchi di non farsela sfuggire. Tanto più se, come è il caso per Mirabelle Leicester, il compenso è interessante. Tanto interessante da nascondere una trappola. Fortunatamente ci sono i tre Giusti, George Manfred, Leon Gonsalez e Raymond Poiccart e, con alleati del genere, anche le situazioni più pericolose possono risolversi per il meglio, perfino quando si ha a che fare con un misterioso mamba che lascia dietro di sé una scia di morti avvelenati.

Ritornano i tre Giusti in una serie di eccezionali racconti. Questa volta Manfred, Gonsalez e Poiccart sono dalla parte della legge e mettono a disposizione della giustizia le loro straordinarie capacità deduttive. Il loro modo d'agire è forse poco convenzionale, ma i risultati sono come al solito eccezionali...

Tutto ha inizio quando un misterioso arciere vestito di verde viene visto aggirarsi sulle mura del castello di Garre e il giornalista Spike Holland viene incaricato dal suo direttore di effettuare delle indagini. Omicidi, sequestri di persona, identità misteriose che spuntano dal passato, tutti gli ingredienti del giallo classico si fondono in un'opera tra le più avvincenti che siano mai state scritte. E l'ispettore Featherstone dovrà darsi da fare per risolvere il mistero.

I quattro giusti è il primo romanzo giallo scritto da Wallace. Quando uscì in Inghilterra, nel 1905, sollevò un grande scalpore, anche per via del premio di mille sterline offerto a chi avesse risolto l'enigma racchiuso nel romanzo. I Giusti in realtà sono tre: Leon Gonsalez, George Manfred e Raymond Poiccart. Questa volta la loro intenzione è di colpire un membro del Parlamento britannico che ha proposto una legge liberticida. Per l'occasione si alleano con un quarto «giusto» , il terrorista spagnolo Thery. Riusciranno nell'intento? E come? Trucchi, misteri, intrighi... Il risultato è un romanzo straordinario, da leggere tutto d 'un fiato, come tutti gli altri di questo autore.

Ancora una volta i tre Giusti, Poiccart, Manfred e Gonsalez, si trovano ad affrontare un caso che darà loro del filo da torcere e che si rivela subito carico di pericoli, tanto che già nelle prime pagine rischiano l'arresto. Chi è il misterioso personaggio che interviene a trarli d'impaccio, e che, in questa avventura, diventerà il «quarto Giusto»? La fortuna sembra volgere le spalle ai Giusti, e a un certo punto Manfred si avvia verso il patibolo. Riusciranno i suoi compagni a escogitare un sistema per salvarlo?

I tre Giusti si riuniscono di nuovo per colpire i truffatori che infestano Londra e, con la loro iniziativa, complicano l'esistenza a tante persone. La storia ha però inizio a Cordova, dove non del tutto casualmente i tre Giusti si trovano a seguire le tracce di un misterioso medico inglese. Di qui, le avventure si susseguono a ritmo continuo fino a concludersi ancora una volta in Inghilterra, dove viene sgominata una brutale organizzazione. Perché, naturalmente, i tre Giusti non perdonano mai.

Thomas Xavier Meredith, vicecommissario di Scotland Yard più noto con le iniziali T.X., è un vero duro, e tutto lascia supporre che sia destinato a divenire il capo del dipartimento investigazioni criminali. Quando il famoso scrittore John Lexman viene accusato di omicidio, T. X. non ci mette molto a convincersi che questi sia stato «incastrato», e avvia delle indagini per scagionarlo. Dovrà però affrontare l'ostilità di Remington Kara, un finanziere ricco e senza scrupoli. Ma quale interesse puo avere Kara a confondere le acque? Per giungere alla soluzione, T. X. dovrà impegnare le sue migliori risorse...

Quando Socrates Smith, ex funzionario di Scotland Yard, e suo fratello Lexington, un giovane dalle brillanti doti investigative, si recano nella tenuta di John Mandle, un ispettore di polizia in pensione, non sanno con precisione cosa abbia spinto quest'ultimo a invitarli. Né potranno saperlo dalla sua voce: quando l'incontrano, John Mandle è legato al ramo di una enorme quercia, ucciso da un colpo di pistola in fronte. Ai due fratelli non resta che mettere in campo tutta la loro abilità investigativa per risolvere il caso, che si presenta come uno dei più intricati che siano mai usciti dalla penna di Wallace.

La giovane attrice Betty Carew viene a conoscenza di una terribile verità sul suo tutore, il dottor Joshua Laffin. Ma più della sorpresa e del dolore per l'atroce scoperta dovrà sconvolgerla il pericolo che adesso corre. L'improvvisa comparsa di due loschi personaggi mascherati. appartenenti ai Figli di Ragusa, lascia presagire l'esistenza di una spietata organizzazione criminale... Un'altra storia avvincente per il maestro del giallo Edgar Wallace.

«Erano Ie quattro e mezzo di un triste pomeriggio di febbraio. Pioggia e nevischio, e una nebbiolina gialla incupivano l'aria...» È in una Londra dominata dai colori dell'inverno che si dipana l'intricata storia che vede Peter Dawlish, appena uscito di prigione, divenire il principale indiziato dell'omicidio dell'uomo che lo aveva fatto ingiustamente condannare. Ma perché nella mano del morto c 'è uno splendido smeraldo, rubato a Lady Raytham?
Per Josiah Coldwell di Scotland Yard e la sua affascinante assistente Leslie Maughan le indagini non sono facili: quale parte hanno infatti, nel mistero del diamante, le tre donne la cui arma preferita è il ricatto?

L'eccentrico Lord Selford decide di far costruire una cripta, la cui porta sarà dotata di ben sette diverse serrature, in cui poter rinchiudere tutti i suoi averi prima di morire. Il figlio dovrà infatti ereditare l'ingente patrimonio solo al compimento della maggiore età. Ma la morte improvvisa dell'anziano Lord scompagina tutti i piani e la cripta diviene il centro di una diabolica truffa orchestrata con incredibile astuzia. Sarà Il poliziotto Dlck Martin a smascherarne gli artefici, dopo un accavallarsi concitato di eventi rocamboleschi.

Una splendida villa non lontano da Londra nasconde inquietanti segreti, un vagabondo si aggira di notte cantando vecchi motivi, una donna viene uccisa in un cottage isolato sotto la scogliera... E sul delitto aleggia il mistero di alcune orme gigantesche rinvenute intorno al luogo dell'accaduto e di una lettera anonima firmata «Big-Foot». Riuscirà il soprintendente di polizia Patrick J . Minter, detto Super, a risolvere il caso?

Racconta un’antica leggenda che, più di settecento anni or sono, Hubert di Redruth, abate di Chelfordbury, fu assassinato per ordine del conte di Chelford. Si dice che da quel momento il suo fantasma abbia cominciato a sconvolgere le tranquille esistenze degli abitanti del piccolo villaggio del Sussex con urla e lamenti disumani. Nessuno l’ha però mai visto. Ma improvvisamente, un giorno, il fantasma fa la sua comparsa nel tenebroso castello di Fossaway dove, fra l’altro, pare che quattrocento anni prima fosse stato nascosto un ingente tesoro, di cui si è smarrita ormai ogni traccia. La coincidenza non può non destare sospetti, tanto più che alle due leggende si aggiunge un misterioso delitto…

...