Leonella De Santis


Giornalista, è laureata in Archeologia Cristiana; si occupa del patrimonio storico-culturale della città di Roma. Ha partecipato a numerosi soggiorni di studio in Italia e all’estero e a campagne di rilievi epigrafici nelle catacombe romane. È relatrice in conferenze e incontri sull’archeologia ipogea. Fa parte del Centro Ricerche Sotterranei di Roma. È direttore della rivista Archeologia Sotterranea. Ha già pubblicato con la Newton Compton I segreti di Roma sotterranea, Le catacombe di Roma (con Giuseppe Biamonte), Le osterie romane (con Francesco Del Canuto) e Gli alberi di Roma.

Luoghi, storie, segreti nascosti nella città

Ci sono molti romani e anche molti turisti che non si accontentano di ammirare i monumenti di Roma più importanti, che con la loro presenza maestosa sono i protagonisti indiscussi di qualunque itinerario. E che scelgono allora di addentrarsi nelle profondità cittadine: luoghi poco noti e affascinanti che alimentano la curiosità ma offrono anche risposte ad alcuni interrogativi su Roma: dove vivevano i romani? Dove pregavano i fedeli delle varie religioni? Come venivano seppelliti i morti? E come erano fatte le prigioni? Per scoprire la vera anima della città bisogna scendere nel sottosuolo della Capitale, dove la Roma antica, quella medievale e quella moderna si incontrano e si ricompongono...

Alla scoperta di un mondo misterioso e sommerso dove passato e presente si fondono fino a diventare un’unica realtà

Sotto il suolo di Roma esiste una città ancora più antica di quella che si può ammirare restando in superficie: un mondo misterioso e sommerso dove l’archeologia si intreccia con la storia e dove vestigia sepolte dall’incedere del tempo svelano un patrimonio di tesori preziosi, ma molto spesso assolutamente ignorati. Con competenza e passione, Leonella De Santis invita il lettore a scendere sotto la Roma conosciuta da tutti, per scoprire i segreti delle catacombe cristiane ed ebraiche, ammirare i miracoli degli antichi acquedotti, visitare i vetusti luoghi di sepoltura, ritrovare fossili appartenuti ad altre ere...

Una tra le più affascinanti e suggestive testimonianze troppo spesso poco conosciute che la fede dei primi cristiani ha lasciato ai posteri

Autentici tesori della Roma sotterranea, le catacombe sono una testimonianza preziosissima della spiritualità delle prime comunità cristiane. Abbandonato ormai da tempo il falso ma suggestivo luogo comune, privo di fondamento storico, che considerava le catacombe rifugio dei cristiani durante le tragiche persecuzioni imperiali, è interessante capire perché si scelse questa tipologia edilizia per seppellire i defunti. Dalla via più rappresentativa di Roma, la via Appia, gli autori percorrono in senso orario tutte le principali arterie: l’Ardeatina, l’Ostiense, la Portuense, l’Aurelia, la Flaminia, la...